In molti immobili con più di 50 anni dalla loro realizzazione, il piano terra presenta un vespaio areato tradizionale. Esso può essere costituito da muretti di tufi o di mattoni pieni che sostengono la struttura del solaio, oppure (come nella foto qui a lato) in travetti di legno, poggianti su colonnine di mattoni pieni, che sorreggono in tavolato del pavimento.

 

Una volta rimossa tutta la vecchia struttura si arriva alla terra sottotante o, in caso di una fondazione a platea, alla gettata di cemento armato.

Generalmente è sufficiente un buon livellamento del fondo, ma in presenza di sottofondo particolarmente irregolare è bene fare un magrone per creare una buona base di appoggio agli igloo. 

 

Successivamente vengono posizionati i casseri plastici a perdere. Volendo sotto di essi possono essere passate delle predisposizioni impiantistiche del futuro locale sovrastante.

Al di sopra dei casseri viene posizionata la rete elettrosaldata e realizzata la soletta in cemento armato che andrà a costituire la struttura del solaio. In questa fase è di fondamentale importanza la perizia esecutiva delle prese di areazione, altrimenti il vespaio non sarà succifientemente areato e non svolgerà la sua funzione di isolamento dall’umidità di risalita.  

 

Un altro elemento strutturale molto importante è rappresentato dall’ancoraggio della nuova soletta armata alle murature perimetrali, spesso portanti. 

L’ancoraggio può essere realizzato demolendo parte della struttura muraria portante e facendo letteralmente “entrare” la gettata all’interno del muro portante.

In alternativa l’ancoraggio può essere fatto mediante il posizionamento di ferri d’armatura infissi nei muri perimetrali e vincolati ad essi con idonee resine per impieghi strutturali. Questa è la soluzione adottata nel caso della foto qui a lato.

Una volta realizzata la gettata in cemento armato, è buona norma realizzare un isolamento termico del pavimento. Generalmente si usano elementi isolanti in EPS, XPS grafitato o poliuretano, incollati con appositi collanti.

Infine si chiude la lavorazione con la realizzazione del massetto, in cui passano gli impianti tecnologici, e successivamente si posa il nuovo pavimento.

Alcune foto di nostri lavori in cui abbiamo realizzato vespai areati